Browse By

L’appartamento più costoso di Milano venduto: chi è il fortunato acquirente?

Milano

Siete curiosi di scoprire chi è il fortunato acquirente dell’appartamento più costoso di Milano? Un uomo benestante che risiederà in zona San Babila. Di seguito tutti i dettagli.

L’appartamento più costoso del capoluogo lombardo, Milano, è stato finalmente venduto! Lo stabile, un tempo casa di Maurizio Gucci e di sua moglie Patrizia Reggiani e situato all’angolo tra San Babila, corso Vittorio Emanuele e corso Europa, ha trovato il suo acquirente dopo ben 15 anni di attesa. Si tratta di un attico che la coppia aveva acquistato prima di trasferirsi in via Palestro, luogo in cui l’uomo venne assassinato nel 1995. Chi sarà il fortunato acquirente che ha comprato l’appartamento più costoso di Milano all’asta? Di seguito vi sveleremo tutte le sfumature della vicenda.

Milano, appartamento più caro: com’è

Innanzitutto è bene raccontare un po’ la struttura del lussuoso attico: è composto da tre piani, per un totale di 1.770 mq, con terrazzo, piscina e vista sulla città della fashion week: Milano. Possiamo dire che si tratta di un vero affare per chi è abbastanza fortunato da avere i soldi per comprare l’appartamento: pare che il suo valore effettivo sia di oltre 20 milioni di euro.

Milano
Shutterstock

Uno dei piani è caratterizzato dalla presenza di 37 finestre che affacciano sulla città, in un altro c’è il terrazzo di cui sopra (di grandi dimensioni) e nell’ultimo troviamo un giardino, una piscina, un bar e una cucina: il tutto in ben 800 mq di tetto.

Chi è l’acquirente dell’appartamento?

Si chiama Rishal Shah il magnate indiano che ha acquistato all’asta l’appartamento più costoso di Milano dopo ben 15 anni dalla sua messa all’asta decisa dal giudice. L’uomo è il fondatore e proprietario della società Jekson Vision, un’azienda a livello mondiale che fornisce soluzioni di controllo e tracciamento dei farmaci per l’industria farmaceutica.

A seguire la causa relativa all’abitazione è stato l’avvocato Giuseppe La Scala, il quale ha reso noto che il compratore si è presentato all’asta senza portare con sé un agente immobiliare per seguire la trattativa. Al momento non si conosce il costo dell’operazione, ma pare che Shah abbia appreso la notizia dell’appartamento all’asta da amici influenti e, chissà, magari sarà proprio la sede della sua azienda in Lombardia!