Browse By

Vini pregiati italiani: quali sono i più famosi e apprezzati nel mondo?

vino bianco uva bicchiere bottiglia

Vini pregiati italiani, rossi, bianchi e rosati: i più importanti e amati in tutto il mondo.

Tra i paesi produttori di vino, l’Italia è uno di quelli con la tradizione più importante. Non a caso, tantissimi vini pregiati italiani ogni giorno vengono serviti sulle tavole dei migliori ristoranti del pianeta, da Los Angeles a Tokyo, da Berlino a Pechino. Molti dei vini di migliore qualità sono dei vini DOCG o IGT (DOP, secondo la nuova normativa europea). Ma non è tanto questa denimonazione ormai a fare la differenza. Il fruitore è infatti diventato un amante appassionato, in grado di riconsocere l’eccellenza delle produzioni vinicole italiane, sparse per tutto il nostro territorio. Scorpiamo insieme i vini famosi italiani in grado di farsi apprezzare ovunque.

Vini rossi pregiati: dal Barolo all’Amarone

Tra i rossi più famosi e riconosciuti non si possono non nominare vini come il veneto Valpolicella e il toscano Montepulciano. Due eccellenze famose in tutto il mondo, ma che rappresentano solo una piccolissima percentuale delle tante varietà vitivinicole sparse in ogni regione.

diventare sommelier
diventare sommelier

Partendo dal Nord, ad esempio, come non nominare il Nebbiolo d’Alba e il Barolo, due vanti del Piemonte e dell’Italia intera. In particolare, il Barolo è famoso in tutto il Vecchio Continente per essere stato per anni uno dei vini più apprezzati dai nobili, nonostante una produzioen tutto sommato breve. Fiore all’occhiello della produzione vinicola del Centro Italia sono poi i toscani Chianti e Brunello, mentre il Meridione è rappresentato da due eccellenze come il Primitivo di Manduria e il Cannonau sardo.

Vini bianchi italiani: i più ricercati

Se i vini rossi italiani sono molto amati, non va peggio ai bianchi. E questo al di là del Pinot Bianco, uno splendido vino italiano prodotto in realtà con uve importate dalla Francia. Totalmente e puramente italiano è invece il Franciacorta, per il quale si utilizzano uve Chardonnay. Rinomato è anche un bianco ligure, il Cinque Terre, molto raro ma altrettanto famoso. Per il Centro Italia una vera perla è il Verdicchio, un vino marchigiano, mentre al Sud troviamo il Greco di Tufo, originario di Avellino, tra i migliori vini della Campania e dell’Italia intera.

I migliori vini rosati

Tra i vini importanti non mancano per i rosati, negli ultimi anni diventati ancora più ricercati per la loro versatilità. Di quelli prodotti nei nostri confini i più apprezzati anche all’estero sono il Malvasia di Casorzo (Piemonte), che esiste anche come rosso, spumante e passito, ma anche il Colli della Sabina, tra i migliori vini laziali in assoluto. E per il Sud come non nominare il Cilento Rosato, altro vino campano proveniente da un territorio patrimonio dell’UNESCO.

Vino pregiato italiano: i più rinomati secondo Wine Searcher

Come detto, il vino italiano è tanto apprezzato nello Stivale quanto all’estero. Basti pensare che Wine Searcher, il motore di ricerca britannico più autorevole in campo di vini, ha stilato recentemente una classifica dei vini nostrani più prestigiosi e costosi. All’interno di questa classifica sono presenti i più celebri produttori nostrani, come Marchesi Frescobaldi, Bruno Giacosa, Giuseppe Quintarelli e Giacomo Conterno, ma anche qualche nome più sorprendente.

Secondo la graduatoria, il vino più prestigioso d’Italia è l’Amarone della Volpicella di Giuseppe Quintarelli, Classico Riserva DOCG (Veneto), con un prezzo medio in dollari di 754, Lo segue a ruota il Tenuta dell’Ornellaia Masseto Toscana IGT, con 741 dollari, e terzo il Barolo Riserva DOCG di Giacomo Conterno Monfortino, a 678 dollari.