Browse By

Coronavirus: come disinfettare le mascherine?

Mascherina chirurgica

Le mascherine chirurgiche sono introvabili: è possibile disinfettarle per riutilizzarle? I metodi per il fai da te e per gli ospedali.

Nel bel mezzo dell’allarme epidemia le mascherine per proteggersi dal contagio da coronavirus COVID-19 sono ormai introvabili. Ma è possibile disinfettare le mascherine, anche se monouso, e riutilizzarle? Lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare dell’Agenzia Industrie Difesa ha divulgato un metodo non ancora approvato per la disinfezione delle mascherine in casa. Alcune aziende di disinfezione professionale come la Cisa di Lucca hanno proposto un metodo sicuro per sanificare quelle negli ospedali. Ma in cosa consistono?

Disinfettare le mascherine: metodo fai da te

Lo Stabilimento ha divulgato un comunicato stampa, dove sottolinea che questo metodo per disinfettare le mascherine deve essere attuato solo in casi di estrema necessità e quando il rischio di contagio è basso. Per quale motivo? Semplice, questa tecnica di sanificazione non ha riscontri sufficienti per affermarne l’efficacia quindi è altamente sconsigliata all’interno degli ospedali.

Mascherina chirurgica
Mascherina chirurgica

Ecco come muoversi:

• Procurarsi alcool a 70° con erogatore spray.
• Lavarsi accuratamente le mani.
• Accertarsi che la mascherina sia integra, in caso contrario bisognerà buttarla.
• Togliere la mascherina evitando di toccare la parte interna e adagiarla, con la parte esterna verso l’alto, su una superficie pulita con acqua e sapone o con alcool al 75-85% o altro disinfettante.
• Lavarsi nuovamente le mani. Indossare poi un paio di guanti monouso o disinfettarsi le mani con alcool a 75-85° oppure con un gel disinfettante a base alcolica.
• Spruzzare uniformemente la soluzione alcolica con alcool al 70% su tutta la superficie, elastici compresi e anche nella parte interna della mascherina.
• Infine lasciare agire l’alcool per almeno 30 minuti, fino a completa evaporazione.

Lo Stabilimento consiglia di non applicare questo metodo più di 3 volte sulla stessa protezione.

Il metodo di sanificazione delle mascherine per gli ospedali

Nonostante siano aumentate a dismisura le donazioni in denaro e di materiali sanitari per gli ospedali, ancora non bastano. Le mascherine scarseggiano e, per tentare di riutilizzarle, alcune aziende specializzate stanno proponendo metodo di disinfezione.

La Cisa di Lucca, specializzata nella produzioni di apparecchi di sterilizzazione per strumenti chirurgici, ad esempio, sostiene di aver trovato un modo per disinfettare le mascherine monouso eliminando il virus. Come? Basterà fare una piccola modifica alle centrali di sterilizzazione presenti negli ospedali.

Non si tratterebbe di una vera e propria sterilizzazione, ma di una disinfezione profonda. Questa tecnica, testata e in attesa del via libera da parte dell’Istituto Superiore di Sanità, sembrerebbe essere richiesta già da molti ospedali.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.